“Basta, non c’è più tempo”

GIULIA MATTIA

31/05/2020

“Il mondo continua a vivere ed è bellissimo, costringe in gabbia solo gli esseri umani.” Per la prima volta di fronte ad un’emergenza, quale contagio da coronavirus, ci viene chiesto di non fare nulla, di stare lontani e isolati. Questo per il nostro cervello e la nostra natura umana è intollerabile, poiché le cose più difficili da accettare sono l’impotenza e l’immobilità.

fonte lastampa.it

Improvvisamente ogni uomo su questa terra è stato invitato dalla natura ad un’attenta riflessione: nessuno di noi è indispensabile al ciclo vitale e naturale, che procede in modo perfetto ed indipendente.

Ora più che mai è necessaria la collaborazione di tutti, solo così potremmo uscirne vivi. E’arrivato il momento di dimostrare che siamo persone con dei valori veri, che siamo capaci di sacrificarci per il nostro prossimo, che siamo responsabili, affinché questo virus non abbia più chance.

Non dobbiamo lasciarci prendere dal panico o dalla paura,perché il più delle volte questa si dimostra più letale del virus, creando scenari di una realtà crudele, di cui non esisteuna via d’uscita.

Al contrario, bisogna avere speranza, credere che un giorno usciremo dalle nostre case e abbracceremo parenti, amici e nemici e nell’attesa avere fede in Dio, unica ancora di salvezza che può aiutare l’uomo a trovare pace e serenità.

c2d2010e-a20d-4439-8989-3175366403e7
Foto di C. ANNARO

In questi giorni di quarantena, spesso, ho trovato del tempo per stare sola con me stessa, con le mie paure e con le mie debolezze, che piano piano stanno diventando punti di forza. Nella mia testa rimbomba di continuo una voce che dice: “Andrà tutto bene”, ed è proprio quando sento parlare al telegiornale del numero di contagi e di morti nei diversi territori, chelo ripeto più volte sussurrando.

Io credo che questo virus per quanto terribile, ci abbia dato una lezione fondamentale, cambiando il modo di pensare ed agire di ogni uomo; ci ha urlato “BASTA”.

Basta alla disattenzione. Basta all’ irresponsabilità. Basta alla mancanza di rispetto. Basta alla corsa verso le cose futili. Basta alla rabbia.

Non c’è più tempo. Dobbiamo cogliere l’opportunità di ripartire da zero, ma farlo col piede giusto e con occhio diverso. Dobbiamo imparare ad apprezzare ciò che abbiamo, a partire dal dono che tutti abbiamo ricevuto, cioè la vita. Dobbiamo avere più rispetto per il mondo al quale apparteniamo, che non è solo nostro, ma di tante altre generazioni alle quali lo lasceremo.

WhatsApp Image 2020-04-18 at 20.27.50 (3)
Foto di F. ASCANIO

E’ per questo che io ad oggi mi sento custode, sento di aver un compito importante, cioè curare nel mio piccolo la natura, perché come tutti sappiamo “è il piccolo di molti, che fa il tanto per tutti”.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...