Io sono Covid 19

CHIARA ANNARO

23/04/2020

Eccomi, mi presento, mi chiamo Covid 19, ma sicuramente avrai già sentito parlare di me. Ho raggiunto quasi ogni parte del mondo, silenziosamente, scatenando una guerra senza armi o vincitori. Mi sono pentito sai, anche se il mio obbiettivo era quello di farti apprezzare ciò che ti circonda, ciò che tu davi per scontato. Ho messo sottosopra l’intero pianeta con l’intento di far avvicinare l’uno all’altro, però non credevo che i risultati fossero questi.

OIP.sxjBCzdjFAc4Lwn52diwLQEsDn

Mi sento in colpa, davvero. A causa mia parecchie persone sono morte e muoiono, eppure io non riesco ad essere abbattuto. Non dico che io voglia morire, dico solo che preferisco che voi viviate.

Non ci crederai, eppure io ti auguro che la vita possa sorriderti, ogni giorno, nonostante il momento di difficoltà.

Sai, non volevo destarti preoccupazione, non volevo ucciderti, non volevo farti piangere, non volevo logorarti l’anima e il cuore.

OIP.G0S6Wo25rHZ5HutlGmLKZAEsCo

Adesso proverò a scriverti ciò che mi esce davvero dal cuore attraverso la poesia.

Mi rivolgo a te, dottore,

a te che non ti arrendi mai,

a te che svolgi il tuo lavoro con costanza e rischio,

a te che sudi, piangi, ti impegni.

Sei un eroe, lo sai?

Chissà quanti ammiratori avrai.

Un giorno ti ringrazierò,

ma da lontano lo farò.

Ti auguro di farcela,

ti auguro di combattere,

ti auguro di continuare a vivere.

Schermata 2020-03-07 alle 14.51.50

Adesso il mio pensiero va a te che sei ammalato.

È colpa mia, lo so,

ma ti prometto che me ne andrò;

non posso assicurarti che ti salverò

però mi fermerò.

Un domani di me ti ricorderai

e sicuramente un brutto ricordo avrai.

Tra queste righe un in bocca al lupo voglio farti,

nella speranza che tu riesca a salvarti.

roma_coronavirus_GettyImages-1203910856-min

Per ultimi, non per importanza, ci siete voi, le vittime di questa catastrofe che ho causato.

Il mio pensiero va sempre a voi,

voi che vi siete spenti giorno dopo giorno,

senza i vostri cari attorno.

Del tempo di vita vi ho sottratto,

cogliendovi di soppiatto.

I polmoni vi ho colpito,

e i vostri cari ho ferito.

Senza degna sepoltura andate via,

e non è altro che colpa mia.

Sono amareggiato

e spero che un domani sarò perdonato.

Vi ho distrutto le famiglie

facendo piangere figli e figlie.

I più deboli il mondo hanno salutato

con un sorriso mancato.

Metterò fine a tutto questo,

ma necessito di un vostro gesto:

in casa tutti dovete stare,

e questa situazione accettare.

Un saluto vi do,

e vi prometto che via andrò.

OIP.V0NNbyFfSNKBQaQYiQj-NAHaE8

Dopo queste brevi righe voglio salutarti così, ricordandoti questo:

La vita è bella! La vita è bella anche quando si tinge di grigio. La vita è bella anche quando le cose non vanno come avremmo voluto. La vita è bella perché si sa che i tempi belli, come quelli brutti, non dureranno per sempre.

c2d2010e-a20d-4439-8989-3175366403e7
FOTO di CHIARA ANNARO

E mi raccomando: da’ fiducia agli esseri umani, credi in loro, perché hanno coraggio,     IL CORAGGIO DI ESSERE UMANI.

Da oggi stesso, inizia ad apprezzare quello che eri solito trascurare, e non dimenticare che ognuno, nel proprio piccolo, è in grado fare così grandi passi, da cacciarmi via senza il sacrificio di altri individui innocenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...