5 giugno: cosa si festeggia?

CHRISTIAN ARANCIO

06/06/2019

Ieri 5 giugno 2019 si è svolta in tutta Italia, come ogni anno, la commemorazione del 205° anno dalla fondazione dell’Arma dei carabinieri, ma come mai proprio il 5 giugno?

fonte riviera24.it
Foto di Riviera24

L’Arma dei carabinieri dal 1814 fa parte delle forze armate italiane con competenza generale e in servizio permanente di pubblica sicurezza nonché delle forze di polizia italiane. Per le due funzioni dipende, rispettivamente, dal capo di stato maggiore della difesa e dal Ministro dell’Interno. Nata inizialmente come “Corpo dei Carabinieri Reali” grazie alla legge “Regie Patenti” emanata da Vittorio Emanuele I di Savoia il 13 Luglio 1814, diventa dal 17 giugno 1946 “Arma Dei carabinieri”, ottenendo nel 2000 una collocazione autonoma nell’ambito del Ministero della difesa, staccandosi così dall’Esercito Italiano.

fonte parma.repubblica.it
Foto di parma.repubblica.it

Il 5 giugno è stata assunta come festa dell’Arma dei Carabinieri, in celebrazione del 5 giugno 1920, data in cui la Bandiera dell’Arma fu insignita della prima Medaglia d’oro al Valor Militare per la partecipazione dei Carabinieri alla prima guerra mondiale. La motivazione che ha accompagnato la medaglia è la seguente: “Rinnovellò le sue più fiere tradizioni con innumerevoli prove di tenace attaccamento al dovere e di fulgido eroismo, dando validissimo contributo alla radiosa vittoria delle armi d’Italia”. La festa viene celebrata a Roma con il carosello storico, rievocazione delle battaglie più importanti a cui l’Arma ha partecipato. Durante la manifestazione si sono svolte delle premiazioni dei militari che negli ultimi dodici mesi si sono distinti in operazioni delicate e servizi a tutela della cittadinanza.

fonte quirinale.it
Foto Quirinale

Il presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, nel suo messaggio ufficiale, ha rivolto un pensiero particolare ai famigliari dei carabinieri che hanno perso la vita durante il lavoro, dimostrando estremo sacrificio” e “attaccamento alle istituzioni”. Anche quest’anno nel discorso del capo dello Stato non è mancato l’omaggio alla bandiera, “simbolo dell’Italia e manifestazione del valore dell’Arma”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...