“Intercultura”, esperienza che cambia la vita

 GLORIA TROMBINO – CAROLA AUSILIO

Giorno 22 marzo dalle ore 19:00 alle ore 20:00 si è tenuto nella sala di rappresentanza del Comune di Caltagirone l’incontro di Intercultura, dove molti Exchange Students hanno raccontato le loro esperienze in Italia per una durata di 3, 6 o 10 mesi. Erano presenti anche i ragazzi della settimana di scambio che inizialmente si trovavano al nord-Italia e che successivamente hanno trascorso una settimana al sud, in particolare nelle città di Caltagirone e Niscemi, alloggiando quindi, presso famiglie siciliane.

WhatsApp Image 2019-03-23 at 19.17.38-2.jpeg

Intercultura vuol dire conoscenza, contatto e scambio tra culture, qualsiasi sia il loro tipo o livello di progresso, che con il loro intero patrimonio di tecniche, istituzioni, costumi, idee e credenze si mettono a confronto in un reciproco arricchimento del rispettivo bagaglio culturale. È chiaro che nel contatto si verificano fenomeni di interazione, accomodamento, mutamento e assimilazione dei modelli altrui.

Il confronto con culture diverse ci può arricchire di punti di vista permettendo un fluire armonico di conoscenze e di modi di interpretare la vita da cui altrimenti saremmo esclusi.

WhatsApp Image 2019-03-23 at 19.17.37-2

Intercultura è un’esperienza che cambia la vita, sia quando si parte che quando si ospita, perché si sa, il mondo è bello perché è vario. La diversità è il dono più importante di questo mondo e noi abbiamo il compito di sfruttarlo al meglio, mettendo da parte il conformismo, le convenzioni e la quotidianità e concentrarci su ciò che ci può realmente arricchire a livello personale.
Attraverso il viaggio, infatti, possiamo ammirare tutto ciò che è convenzionalmente ritenuto diverso da noi stessi e abbiamo la possibilità e il dovere di arricchirci osservando la cultura, i costumi e la lingua altrui. Solo attraverso la diversità nel mondo possiamo completare la nostra persona e mantenerla tale. La nostra unicità, infatti, viene consacrata attraverso la diversità.

WhatsApp Image 2019-03-23 at 19.17.33-3

Ringraziamo quindi il Dirigente dell’Istituto Bonaventura Secusio, nonché assessore del Comune di Caltagirone, Sabrina Mancuso che, insieme all’associazione di Intercultura di Caltagirone rappresentata dal professore Giuseppe Pardo e dalla professoressa Patrizia Milazzo e altri volontari, si è fatta carico dell’educazione interculturale dando agli studenti la possibilità di venire a contatto con ragazzi della stessa età ma di culture e nazioni diverse.

WhatsApp Image 2019-03-23 at 19.17.39

L’incontro termina con la consegna delle borse di studio agli studenti che il prossimo anno studieranno in diverse nazioni e di opuscoli di visite guidate per conoscere meglio le ricchezze della città di Caltagirone, piena di arte e meraviglie, nella speranza che un domani ritorneranno con le loro rispettive famiglie o amici.

WhatsApp Image 2019-03-23 at 19.17.39-2

WhatsApp Image 2019-03-23 at 19.17.40

INTERVISTA ALLA PRESIDE

“Cosa ne pensa del progetto di Intercultura che ormai la nostra scuola porta avanti da molti anni?”

“Sono veramente contenta che questo progetto si possa realizzare, perché è un arricchimento notevole per tutto l’ambiente scolastico, soprattutto per gli studenti che hanno la possibilità di accogliere ragazzi che vengono da altre parti del mondo, ma anche per i nostri studenti che hanno la possibilità di visitare altri paesi, conoscere diverse culture, di arricchire il proprio bagaglio culturale e di imparare altre lingue, che è la cosa più importante per inserirsi oggi nel mondo del lavoro”.

“Pensa che sia efficace per gli studenti del nostro Istituto fare questi scambi culturali, dato che per la maggior parte delle volte i giovani di oggi hanno intenzione di lavorare all’estero?”

“Questi scambi sono utilissimi, innanzitutto perché danno la possibilità di conoscere più lingue e conoscere le lingue straniere è sicuramente un requisito per potersi inserire meglio nel mondo del lavoro, ma non è solo questo il vantaggio, una persona che è abituata a conoscere tante abitudini di vita diventa una persona più flessibile, più adattabile, una persona che ha idee più ricche, una cultura più ampia, quindi, è una persona più creativa e più originale, d’altronde sono tutte queste le qualità umane e professionali che sono indispensabili per essere accolti in un ambiente lavorativo e quindi trovare un posto di lavoro. Io ringrazio moltissimo l’associazione di Intercultura, perché dà la possibilità agli studenti della mia scuola ma anche a quelli di altre scuole, di fare queste esperienze e ringrazio anche le famiglie che sono state disposte ad ospitare gli stranieri e che hanno permesso ai propri figli di venire a contatto con ragazzi di altre nazioni con diverse culture, a volte facendo anche qualche sacrificio in più. Quindi grazie ai ragazzi, che capiscono e comprendono quanto sia importante per il loro futuro fare questa esperienza”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...