I tesori di Caltagirone

SARA PICONE

22/09/2018

L’antica città con la sua posizione strategica divide le due pianure di Catania e Gela. Situata su tre colli, adiacenti ai monti Erei, si divide in due zone: la zona nuova e la zona vecchia, il cosiddetto centro storico, situato in alto.

InShot_20180820_120733085.jpg

InShot_20180820_124336765.jpgInShot_20180820_123656800.jpgInShot_20180820_120605787.jpg

Nel 1606 fu costruito il ‘ponte’ che collega la parte antica di Caltagirone alla nuova città: la Scalinata di Santa Maria del Monte. Divide inoltre la Chiesa Santa Maria del Monte dalla Piazza Municipio. Costituita da 142 gradini ricoperti da piastrelle in ceramica differenti per ogni gradino, è un porto sicuro per i turisti e non. Addobbata da lumini per San Giacomo o piante durante il mese dedicato alla Madonna riesce a lasciare tutti a bocca aperta.

InShot_20180820_112616077-01.jpegInShot_20180820_124044210.jpgInShot_20180820_112404533.jpgInShot_20180820_113129296.jpgInShot_20180820_113958404.jpgInShot_20180820_114455388.jpgInShot_20180820_114803924.jpgInShot_20180820_114636661.jpgInShot_20180820_121026248.jpgInShot_20180820_121330755.jpgInShot_20180820_112933588.jpgInShot_20180820_121601326.jpgInShot_20180820_122201596.jpgInShot_20180820_122307040.jpgInShot_20180820_122435281.jpgInShot_20180820_122607699.jpgInShot_20180820_122914404.jpg

Su uno dei tre colli sui quali si regge Caltagirone vi è la villa Vittorio Emanuele, costruita nell’800. Luogo in cui il colore verde è dominante; non mancano i vasi marroni in terracotta e le rocce nere in pietra lavica. Inoltre molteplici vasche, tra cui la Fontana della Flora di Camillo Camilliani ospitano pesci e uccelli acquatici. Composta da vialetti, in periferia, parallelo alla via Roma, vi è quello ornato da vasi in ceramica dipinti a mano, molto suggestivi e caratteristici della bellezza di Caltagirone, riconoscibili in tutto il mondo.

InShot_20180820_113245165.jpgInShot_20180820_120435555.jpgInShot_20180820_121820436.jpgInShot_20180820_121944851.jpgInShot_20180820_122051038-01.jpegInShot_20180820_123537098.jpgInShot_20180820_121725383InShot_20180820_115115378.jpg

Non manca una storia d’amore, di gelosia e vendetta che caratterizza la nostra città e che dà vita alla famosa Testa Di Moro. Intorno all’anno 1000, durante la dominazione dei Mori in Sicilia, un giovane di essi notò una bellissima fanciulla affacciata al suo balcone. Non si vietò di corteggiarla e dichiararle il suo amore, alla quale lei reagì con affetto e felicità. Ciò che il giovane nascondeva erano una moglie e dei figli che l’aspettavano in Oriente. La fanciulla siciliana, a conoscenza di tutto ciò, diede via a un atto di vendetta, la quale durante una notte tagliò la testa al giovane Moro. Ma nonostante ciò, non volendosi allontanare da lui, decise di svuotare la testa e far crescere all’interno un piantina di basilico, così lo tenne sempre vicino a lei e all’amore delle sue lacrime. Ora la Testa di Moro viene creata in ceramica e dipinta con colori vivaci per addobbare le balconate siciliane e di tutto il mondo.

InShot_20180820_123135252.jpgInShot_20180820_123402291.jpgInShot_20180820_123236601.jpg

La zona vecchia è composta esclusivamente da stradine strette, chiamate ‘carruggi’, in cui i giovani artisti si dilettano e sfociano la loro arte disegnando nei muri di queste strade.

InShot_20180820_124430841.jpg

InShot_20180820_121447238.jpgInShot_20180820_123920954-02.jpegInShot_20180820_123811506.jpg

Non meno importante e visitata è la parte bassa di Caltagirone, nonché la parte nuova, in continua via d’espansione. Vi si trovano lunghi viali in cui è possibile fare shopping. In uno di questi vi è il palazzo più alto di Caltagirone, a Piazza Bellini, in cui alla fine si trova il Palazzo di Giustizia.

InShot_20180820_120851236.jpgInShot_20180820_124218542.jpg

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...