Caltagirone commemora Bonaventura Secusio a 400 anni dalla morte

GLORIA TROMBINO-MORENA ROCCARO

 08/04/2018

Ieri, 7 Aprile alle ore 17:00 si è tenuta la commemorazione del 400° anno dalla morte di Bonaventura Secusio, nel salone di rappresentanza del comune di Caltagirone.

DaMoYdlX4AEIfQs.jpg-large

Il Seminario si apre con l’ascolto degli inni: indiano, europeo, francese, spagnolo e infine italiano.

30262161_590438351309069_1189425329303715840_n

Il Sindaco di Caltagirone, Gino Ioppolo: ”Dobbiamo ricordare i nostri illustri cittadini, come per esempio Bonaventura Secusio e anche le nostre radici. A Caltagirone siamo molto fortunati, abbiamo l’imbarazzo della scelta. È e continua ad essere una città che ha ospitato dei personaggi importanti come Don Luigi Sturzo e molti altri. Le radici hanno bisogno di essere alimentate e dobbiamo sentirci legati alle nostre tradizioni, alla nostra cultura e al nostro territorio.”

DaPlKLiXkAEroI4

Successivamente prende parola il Vescovo Mons. Calogero Peri, dicendo di essere curioso di conoscere a fondo questa figura e di come svolgeva il suo ruolo di vescovo.

30412666_590438311309073_7701424116087128064_n

Interviene poi Salvatore Ingrassia, dicendo che questo anno coincide non solo con il 400° anno dalla morte di Secusio, ma anche con il 100° anno dalla fondazione dell’associazione Lions Club nata negli Stati Uniti. Ringrazia successivamente i presenti.

Prende parola la Dott.ssa Sabrina Mancuso in veste anche di Dirigente dell’Istituto Bonaventura Secusio, dicendo di essere fiera del nome che porta la Scuola che amministra:” È doveroso ricordare il 27 Aprile del 1865, ovvero, il momento storico in cui il nostro Istituto prese il nome di questo importante diplomatico. Egli era un costruttore di pace e per casualità il tema del piano dell’offerta formativa di quest’anno è proprio la pace e la coesione sociale”[..]. Conclude poi con i ringraziamenti.

DaMoJ5AX0AAiIYs

Il Presidente della società calatina di arte e cultura Antonio Navanzino parla di come questa figura di Bonaventura Secusio sia stata molto importante anche per aver portato a Caltagirone un artista illustre come Caravaggio.

IMG_0491

Il Padre della Diocesi di Patti, Brancatelli: ”Secusio nasce uomo, diventa ben presto, grazie alle sue arti diplomatiche, un grande diplomatico e uomo di pace, ma la centralità di pastore credo che sia stato un ruolo fondamentale. Secusio è una figura di grande importanza e anche un riformatore della società di quel tempo”. [..]

30414588_590437987975772_2540042851400548352_n

Continua il Padre Cesare Di Pietro, della Diocesi di Messina, parlando della figura di Secusio come Arcivescovo di Messina, soffermandosi sulla sua attività in territorio messinese. [..]

Interviene il rappresentante della Diocesi di Catania, Gaetano Zito, evidenziando come Secusio in territorio catanese, si sia applicato ai criteri di riforma del Concilio di Trento e alla fondazione di un seminario.

Successivamente il Presidente dell’associazione Lions Club di Caltagirone Enzo Nicoletti , introduce l’attività diplomatica di Secusio, evidenziando il suo ruolo all’interno dei conflitti che avvennero fra cattolici e protestanti :”Secusio cercava un equilibrio anche negli scontri fra monarchie nazionali come la Spagna e la Francia”[..]

Continua approfondendo l’aspetto spirituale di Bonaventura Secusio, il Frate degli ordini minori Vincenzo Piscopo. Sottolinea l’aspetto biografico di San Francesco d’Assisi, mettendolo in relazione, mediante un parallelismo, proprio con Bonaventura Secusio:” Secusio ha sostenuto e riformato il senso della fede, egli camminò nel progetto di Dio e chiamò nel 1614 i Frati francescani per fondare un convento ad Acireale e proprio qui nacquero le basi di quello che oggi è il Francescanesimo nel nostro territorio” [..].

Giacomo Pace Gravina : ”Secusio è un esponente di questo mondo e un sacerdote che non solo si occupò del piano spirituale ma anche di quello politico”. In seguito spiega con un power Point la biografia e la carriera di Secusio in Italia, nelle Fiandre, in Francia e in Spagna.

DSC_0231

DSC_0273

Il seminario si conclude alle 20:00 con la consegna di piatti in ceramica raffiguranti il volto di Secusio ai relatori presenti e lo svelamento dell’epigrafe commemorativa in onore dell’illustre calatino Bonaventura Secusio.

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...