Caltagirone, protesta degli studenti

GIACOMO GRIMALDI

29/11/2017

Venerdì 17 novembre 2017, in occasione della Giornata Internazionale degli Studenti, con lo scopo di tutelare i propri diritti, tutti i giovani delle scuole superiori di secondo grado di Caltagirone hanno partecipato alla mobilitazione intitolata: “Scuole e Università in Rosso”, organizzata dalla Rete degli Studenti Medi, un’organizzazione apartitica definita “Sindacato Studentesco”.

2017-11-18-PHOTO-00000003
Foto di Christian Arancio

Malgrado il disinteresse di alcuni, diverse centinaia erano i ragazzi scesi in piazza. “Il numero di presenti oggi in piazza, è la giusta risposta a chi dice che gli studenti siano sempre disinteressati a tutto.” – dice Carlo Cubisino, Rappresentante d’Istituto del Liceo Classico e Linguistico “Bonaventura Secusio”.

2017-11-18-PHOTO-00000004
Foto di Christian Arancio

L’incontro ha avuto luogo davanti la Chiesa di Sant’Anna alle ore 8:30. Dopo l’appello dei rappresentanti di classe, intorno alle ore 9:00, la manifestazione è partita. I giovani si sono mossi verso Piazza Umberto, passando per via Giorgio Arcoleo e via Roma, concludendo sulla Scala Santa Maria del Monte.

2017-11-18-PHOTO-00000006
Foto di Christian Arancio

Con cori, urla, bonghi, darabouka, trombette, fischi, striscioni, cartelloni e fumogeni i ragazzi hanno manifestato la loro presenza. “In Sicilia non esiste ancora una legge che tuteli il diritto allo studio” –dichiara Filippo Ferro, Rappresentante d’Istituto del Liceo Scientifico “Ettore Majorana”.

2017-11-18-PHOTO-00000008
Foto di Christian Arancio

Uno stato che non si preoccupa del futuro dei giovani; mezzi di trasporto e infrastrutture che rendono le scuole siciliane inaccessibili; finanziamenti tagliati; alternanza scuola-lavoro mal organizzata; edifici invivibili che crollano dopo semplici fenomeni naturali; poco orientamento verso le università; tasso di disoccupazione altissimo.

2017-11-18-PHOTO-00000010

Ciò indigna gli studenti che si ritrovano senza futuro nella nostra terra. In funzione a questi nobili propositi, la Rete degli Studenti Medi ha sensibilizzato gli studenti con diverse conferenze, come quella di mercoledì 15 novembre 2017 presso il Liceo Classico e Linguistico “Bonaventura Secusio”. “Se tutti insieme scendiamo in piazza con gli stessi ideali e per lo stesso obiettivo, allora riusciremo a fare qualcosa […] il 17 sarà un passo, speriamo di riuscire a fare di più.” Così ha concluso Flavio Lombardo, Coordinatore Regionale della Rete degli Studenti Medi.

2017-11-18-PHOTO-00000017
Foto di Christian Arancio
2017-11-18-PHOTO-00000015.jpg
Foto di Christian Arancio
2017-11-18-PHOTO-00000011.jpg
Foto di Christian Arancio
2017-11-18-PHOTO-00001284
Foto di Giuseppe Bellino
2017-11-18-PHOTO-00000007
Foto di Christian Arancio
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...