Un “classico” per amico

ANNA BRUNO

11/09/2017

 

È settembre. L’estate è ormai conclusa. Se credete che non ci possa essere niente di meglio che sfogliare le pagine di un romanzetto in spiaggia con il rumore delle onde, vi sbagliate. Un nuovo anno scolastico non potrebbe iniziare al meglio se non con un classico della letteratura al vostro fianco durante i primi giorni scolastici.

Madame_Bovary_1857_(hi-res)Il libro che sottostante approfondiremo è intitolato Madame Bovary, scritto dal celebre scrittore francese Gustave Flaubert nato nel 1821 e morto nel 1880 nella sua patria.

La storia si apre con colui che sarà il marito della protagonista, Charles Bovary, e la vera vittima dell’intero libro. Già dalle prime righe riusciamo a vedere l’insicurezza di Charles. I due si incontreranno per caso e l’uomo cederà ai profondi occhi marroni di Emma e si innamorerà di lei. Si sposeranno, ma lei rimpiangerà per sempre questo “errore” e inizierà ad odiare il marito crudelmente. Non provando nessun affetto per Charles, la donna lo tradirà e gli mentirà più volte. Infatti, l’intera storia è incentrata sui peccati di Emma che, alla fine della storia, la porteranno alla morte. Charles, al contrario, è un esempio di fedeltà nei confronti della moglie. In più parti lui, per il suo esagerato amore e la sua bontà, la perdona e crede ad ogni parola lei possa dire.

Il poeta esclude più volte di aver messo la sua vita dentro la storia e ribadisce il fatto che i personaggi sono completamente frutti della sua vasta immaginazione.
Emma Bovary, donna affascinante e crudele, offre al libro originalità e ricchezza poetica che, infatti, fece godere Gustave Flaubert di una notevole fama. Con essa, però, il poeta fu accusato di oltraggio alla religione e alla morale pubblica, ma ne venne assolto.

L’opera, commentata anche da Marcel Proust, mette alla luce i difetti e i disagi del mondo borghese, ma anche i desideri e la profonda e irrequieta insofferenza nati da essi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...