Parigi e l’incubo del terrorismo.

GIACOMO GRIMALDI

28/04/2017

Il dilemma ha trovato la sua soluzione: l’ISIS ha rivendicato l’attentato a Parigi parlando di un solo “combattente”, come ha precisato Rita Katz direttrice del Site. Questa rivendicazione è stata veicolata dall’agenzia Amaq, legata allo Stato Islamico, in diverse lingue. È stato riferito che l’attacco è stato compiuto da «combattenti» dell’Isis.

immagine 2L’identità dell’assalitore non è stata ancora resa nota dalla polizia francese. Secondo l’ISIS si tratta di Abu Yusuf al Beljiki. Secondo i media francesi l’assalitore è Karim Cheurfi. Nell’auto dell’uomo sono state trovate diverse armi. La polizia sta ancora cercando un altro attentatore.

immagine 1A tre giorni dalle elezioni presidenziali francesi, l’uomo è sceso da un’auto al numero 104 degli Champs-Elysées intorno alle 20:50 e ha aperto il fuoco con un kalashnikov contro il furgone della polizia, con l’intento di colpire le forze armate dello Stato. Nell’attentato è morto un poliziotto e ne sono stati ferito altri due. Nel conflitto è morto, in seguito, l’assalitore.

Nulla sembra riesca a fermare il terrorismo. Quali soluzioni si possono prendere per evitare nuove catastrofi simili a questa o alle svariate accadute in precedenza?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...