Connubio di arti o insulto al passato?

DESIRE’ FAILLA

06/05/2017

20170322_151238Lo scorso mercoledì la 1°C classico,1°A classico,1°B linguistico e 1° e 2° A scientifico dell’Istituto Superiore Secusio hanno visitato la Certosa di Padula.

 

Essa si trova nei pressi di Sorrento nell’omonima paese. Si parla del più’ grande monastero d’Italia e anche di uno dei monumenti meglio conservati.

20170322_155055

Il monastero è la perfetta rappresentazione dell’arte del tempo. Sembra quasi un luogo atemporale, infatti, sembra essersi fermato ai tempi della costruzione.

20170322_154944Forse è proprio per questo che numerose contestazioni sono state mosse dai critici d’arte sulle numerose opere d’arte contemporanea installate nel monastero.

Molti non considerano neanche le installazioni d’arte contemporanea come arte, ma come semplici tratti che imbrattato le pareti di uno dei più antichi dei nostri monumenti.

Altri, invece, considerano tali opere come il modo più giusto per rendere ciò che appartiene ad epoche lontane un po’ più vicino a noi. Bisogna, però, precisare che l’arte in generale, ma specialmente quella contemporanea, ha il desiderio d’esprimere sentimenti e sensazioni e pertanto dovrebbe arricchire le mura già meravigliose della certosa e non sfregiarle.È anche vero, però, che potrebbero intaccare l’atmosfera atemporale che si respira tra le mura del convento.

Insomma, a noi non resta che dire:”Ai posteri l’ardua sentenza.”

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...